Un progetto di albero sostenibile

Questa è la storia di un albero di Natale sostenibile.

L’idea è semplice: recuperare tessuti inutilizzati, abbandonati, accatastati e restituire loro una nuova vita. 

E’ un’idea che si può realizzare a casa o in qualsiasi altro ambiente (una libreria, la sala polifunzionale di un piccolo paese, la sede di una pro loco o di una palestra, gli ambienti di una parrocchia o ancora, semplicemente, a casa, optando per dimensioni ridotte!).

l’importante è che si crei un gruppo consapevole dell’importanza di festeggiare con criteri di sostenibilità, senza tagliare alberi, senza acquistare addobbi ma sfruttando la fantasia per recuperare scampoli di tessuti diversi, ormai inutilizzati.

Se il gruppo si costituisce, le idee nascono e si moltiplicano. Basta iniziare: la fantasia si moltiplica, gli scampoli si organizzano e il lavoro può avere inizio.

Si tagliano i tessuti, si accavallano idee. Ai tessuti si aggiungono fili, bottoni, nastrini e merletti. Il risultato deve essere del tutto speciale.

La struttura dell’albero?  Dipende, naturalmente, dall’ambiente in cui deve trovare posto e soprattutto dallo spazio a disposizione. Quello che vedete nelle foto è nato su una base del tutto speciale, messa a disposizione da un rivenditore di oggetti usati: una vecchia cucina economica su cui è stato installato un grosso palo di legno.

Il tronco di albero stilizzato sul quale è stata montata una rete (di quelle che si utilizzano per le recinzioni) in forma di conifera stilizzata rappresentano la base dell’albero.

A questo punto è tutto pronto per applicare gli addobbi ottenuti dalla trasformazione dei ritagli in alberi e alberelli, animaletti, stelle, stelline, ecc.

Concluse le feste, gli addobbi possono essere riposti per essere riutilizzati l’anno successivo; tutto ciò che è servito per la base può essere recuperato, restituito o accantonato a sua volta. Sicuramente gli addobbi possono essere riutilizzati, magari integrati con piccoli progetti che nascono durante l’anno, sulla stessa base o su una base diversa.

In questo modo ogni anno avremo un albero di Natale diverso, fai da te e sostenibile.

Perché è sempre preferibile recuperare che comprare oggetti da buttare a festa finita!

(la base potrebbe rimanere la stessa, il tronco e la chioma potrebbero essere sempre diversi, all’infinito … perché è sempre preferibile recuperare e riutilizzare che buttare!)

FOTO E TESTO: Rosa Rossi


Sei un artista o un artigiano o semplicemente ti occupi di sostenibilità e di realtà sostenibili? Vuoi che No Serial Number Italia dedichi uno spazio alla tua attività? Vuoi sottoporre a No Serial Number Italia un articolo? Scrivi a noserialnumberitaly@gmail.com

Puoi contattarci via Facebook e Instagram

 

Un pensiero riguardo “Un progetto di albero sostenibile

I commenti sono chiusi.