B’estes al pascolo nella Casetta dell’Artista

Una passeggiata a Bologna riserva spesso qualche sorpresa: personalmente sono sempre rimasta affascinata dalle grandi corti verdi che si celano dietro le facciate austere dei palazzi del centro storico. Succede anche in via Cesare Battisti, appena si entra nel palazzo dove si trova la Casetta dell’Artista. È l’abitazione di Giulia Sollai, illustratrice editoriale, e Francesco… Read More B’estes al pascolo nella Casetta dell’Artista

A tavola con la natura. Presentazione di ‘Mangiare i territori’, un progetto di etnogastronomia

No Serial Number (l’associazione e il blog italiani; il magazine e il blog inglesi) è il risultato di una presa di coscienza sulla sostenibilità e sulla necessità di trasferire l’idea di sostenibilità dal piano della riflessione personale e dei tentativi isolati di realizzare stili di vita sostenibili a quello dell’impegno pubblico (ricercare, sperimentare e promuovere… Read More A tavola con la natura. Presentazione di ‘Mangiare i territori’, un progetto di etnogastronomia

Dietro L’Antina, oltre il denaro. Storia di un progetto di condivisione

I cassetti, in questo negozio, non sono ancorati alla scrivania e chiusi a chiave, pieni di sogni stipati e soffocati. Qui i cassetti sono appesi alle pareti, hanno lo sfondo blu e fungono da mensole. L’abbigliamento esposto è tutto di seconda mano, lavato con detersivi ecologici e suddiviso per genere e taglia su stendini e… Read More Dietro L’Antina, oltre il denaro. Storia di un progetto di condivisione

Donne di montagna, dalla Val Maira alla Bolivia

Sono terminate le prime due avventure del Coordinamento Donne di Montagna in Bolivia: Mani per lavorare il futuro e Donne controcorrente, i progetti, finanziati dalla Tavola Valdese, hanno contribuito alla formazione di 500 donne, 150 delle quali ad un livello specializzato, grazie al lavoro volontario. A progetti conclusi, la prima riflessione riguarda proprio la dispersione… Read More Donne di montagna, dalla Val Maira alla Bolivia

Lana, ferri e stampa vegetale per un capo unico

Oggi vi racconto una storia appena conclusa: quella di un cardigan lavorato ai ferri in lana abruzzese di colore naturale. Una storia lunga perché il lavoro a maglia lo riservo alle ore del pomeriggio, quando il computer è ormai spento. Anche volendo, non riuscirei più a scrivere neppure una parola! Di fatto scrivere, o comunque… Read More Lana, ferri e stampa vegetale per un capo unico