Spazi No Serial Number in città: STUDIO D.RO a Terni

L’idea di cercare e documentare gli spazi no serial number segue, inevitabilmente, percorsi dettati dai nostri interessi e dagli obiettivi che ci siamo posti come associazione. Segue anche i nostri spostamenti e le segnalazioni di chi ci legge.

Poi si coniuga con l’impegno di collaborazione con No Serial Number Magazine. Proprio per un articolo destinato alla pubblicazione sul Magazine (nell’uscita di giugno 2017), qualche mese fa abbiamo raggiunto Silvia Ronconi nel suo spazio a Terni.

Avevamo incontrato Silvia a Firenze, nell’edizione 2016 della Mostra Internazionale dell’Artigianato  a Firenze. Ricordo ancora che ci eravamo fermati a guardarla lavorare: stava riparando un cappello di paglia a larghe falde  per una signora che doveva passare a ritirarlo di lì a poco. Siamo rimasti ad aspettare che finisse il suo lavoro, esaminando il suo allestimento fatto di cappelli di tutte le fogge e di attrezzi del mestiere. Confesso che non me ne sarei più andata. Perché il cappello è un accessorio che mi piace ‘a prescindere’ dal suo uso da quando, bambina, accompagnavo la nonna dalla modista (ricordo ancora il punto preciso dove si trovava il laboratorio!).

In quell’occasione, Silvia ci ha raccontato del suo lavoro, della sua formazione, delle trasformazioni del lavoro nel tempo e della necessità di adeguarsi a un pubblico e a un mercato diversi.

Ci siamo lasciati con un appuntamento a Terni, dove abbiamo definito l’articolo per il Magazine e scattato un buon numero di foto, sia in laboratorio sia in una location speciale, messa a disposizione dai proprietari per l’occasione.

Abbiamo poi invitato Silvia a partecipare con una performance dedicata alla ‘nascita di un cappello’  nel quadro della Fabbrica dei giocattoli, una delle attrazione del Caffeina Christmas Village  che ha animato il Quartiere San Pellegrino di Viterbo dall’inizio di dicembre fino all’8 gennaio.

In questo mese di marzo, siamo tornati a trovarla: erano rimaste in sospeso le foto ad alcune delle sue creazioni estive da inserire nel prossimo articolo.

L’abbiamo incontrato in uno spazio nuovo, STUDIO D.RO – Drovandini Ronconi, dedicato al lavoro e all’esposizione dei suoi lavori e di quelli di Giovanni Dronvandini, molto diversificati, dai gioielli ai quadri (vere e proprie installazioni per l’arredo moderno o trompe l’oeil per tutti i gusti da visionare in una cartella perfettamente organizzata).

Si tratta di uno spazio condiviso dove anche la parete attrezzata per l’esposizione dei cappelli non è un banale attaccapanni ma un ‘quadro’, da allestire secondo le esigenze e le stagioni!

Lo trasformiamo rapidamente per scattare le foto che si serviranno per il Magazine non senza approfittare per provare in diretta qualche cappello e verificarne l’effetto … non è facile scegliere la forma adatta! Anche per questo c’è la modista: ti guarda, ti scruta, ti sistema il cappello nel modo migliore … insomma dietro il lavoro della modista c’è un’intera filiera. Dal materiale al modello, dal cliente allo specchio, dalla manifattura alle prove … la ricerca di una sintonia e di un’armonia che la produzione industriale ha reso per certi versi desueta ma che fa piacere riscoprire in una persona, come Silvia, capace di ‘interpretare’ il cappello per la singola persona che si rivolge a lei per confezionarne uno adatto al suo viso e all’occasione in cui lo indosserà.

TESTO E FOTO: No Serial Number


Sei un artista o un artigiano o semplicemente ti occupi di sostenibilità e di realtà sostenibili? Vuoi che No Serial Number Italia dedichi uno spazio alla tua attività? Vuoi sottoporre a No Serial Number Italia un articolo? Scrivi a noserialnumberitaly@gmail.com

Puoi contattarci via Facebook e Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *