Scampolo su scampolo … alla fine è nato un teatrino!

C’era una volta … una macchina da cucire quasi in ogni casa! (di quelle vecchie, che oggi si trovano nei negozi dell’usato o di antiquariato e che vengono recuperate per arredi dal sapore vintage o rustico)

Comincia come una favola questa nuova storia dalla Fabbrica dei Giocattoli. E in realtà è una favola perché la macchina da cucire è un oggetto quasi scomparso dalle case di oggi.

Eppure può servire in tante occasioni: fare un orlo, una piccola riparazione, qualche lavoro di cucito creativo!

Che c’entra una macchina da cucire nella Fabbrica dei Giocattoli?

Presto detto: a realizzare bambole, bamboline, gnomi, ballerini, equilibristi, trampolieri e altri personaggi del circo.

Non solo, si possono realizzare anche burattini di tutte le dimensioni per mani piccole, medie e grandi …

E che cosa utilizziamo per realizzare tutti questi personaggi? Scampoli di tutti i tipi: piccoli e grandi, avanzi di altri lavori di sartoria o di tappezzeria.

Tutti quei pezzi di stoffa che si accumulano nelle sartorie e nei laboratori di tappezzeria (e, un tempo, nella case, perché potevano essere sempre utili per un rattoppo!) e che, nella maggior parte dei casi, sono destinati al macero.

E naturalmente anche bottoni scompagnati, resti di passamaneria, altri piccoli oggetti di merceria, spaghi e filati vari.

Noi li abbiamo recuperati pazientemente e un Aiutante di Babbo Natale specializzato li seleziona, li assembla e con pochi punti e qualche particolare li fa diventare un personaggio con cui giocare ad inventare altre storie!

E per giocare nel migliore dei modi, sempre con materiale di recupero (cartone e tessuti), l’Aiutante di Babbo Natale ha realizzato un teatrino dove sperimentare in diretta i burattini con favole inventate da voi!

Buon divertimento nella Fabbrica dei Giocattoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *