Pitaita, abbigliamento ed educazione alimentare

Proponiamo la testimonianza di un piccolo marchio di abbigliamento per bambini che si propone una grande ambizione: vestire i bambini educandoli!

Il messaggio arriva da una piccola realtà locale, situata nel territorio del Comune di Manziana (Provincia di Roma, nelle vicinanze del Lago di Bracciano).

Già il nome ci ha incuriosito. Scelto come acronimo dell’idea base (lavorare per e in Italia) fa pensare piuttosto a un termine indigeno di una delle tante lingue presenti nel territorio brasiliano. Una veloce ricerca con google permette di attivare un bel gioco di parole con il nome di un frutto originario del Messico (pitaya, Hylocereus undatus), una cactacaea, come il fico d’India, naturalizzato e divenuto ormai tipico delle nostre regioni meridionali.

Perché anche ragionando su un’involontaria assonanza si può parlare dell’importanza di mangiare frutta e verdura a km zero, di biodiversità e tanto altro ancora!

img_4602

L’idea del marchio pitaita (acronimo di ‘per l’Italia in Italia’) è nata all’interno della nostra comunità familiare che vive una situazione forse piuttosto inconsueta al giorno d’oggi, per due motivi: viviamo in campagna e, considerando l’intero gruppo familiare, ci sono tra noi tanti bambini che si affacciano alla vita, al mondo della scuola e a quello dell’alimentazione.

Proprio il fatto di abitare in campagna ci ha messo sotto gli occhi una questione importante, semplice e complicata al tempo stesso.

Semplice perché, vivendo in campagna, è facile capire il concetto di stagionalità, anche per i bambini.

Perché l’albero delle ciliegie segue il ritmo delle stagioni ed è normale, a giugno, vederlo pieno di ciliegie!

img_4536

Complicata perché, per tutti i genitori e i bambini che abitano in città, trasmettere la stessa informazione diventa molto difficile se non impossibile.

Abbiamo così pensato a una linea di abbigliamento per bambini capace di coniugare la praticità e il messaggio. Con pochi fondi a disposizione, siamo partiti con i capi più semplici – che sono anche quelli più sfruttabili dai bambini: t-shirt e felpe.

Alla base di tutto ci sono i nostri disegni, la frutta e le verdure della nostra campagna -suddivise secondo un criterio stagionale-, trasferiti con la tecnica della serigrafia su magliette di cotone.

L’idea di cercare anche la base – ossia la t-shirt e la felpa – in Italia si è purtroppo rilevata impraticabile: la necessità di seguire le norme relative all’abbigliamento per bambini e i costi iniziali ci avrebbero impedito di intraprendere l’iniziativa.

img_4559

Attraverso una accurata ricerca, abbiamo optato per i prodotti della canadese Gildan, un’azienda che lavora rispettando tutti gli standard ecologici e sociali legati alla filiera.

Le nostre maglie sono in cotone 100%, i colori e i macchinari usati per le nostre stampe rispettano tutte le norme di settore.

E’ un piccolo inizio che stiamo testando con la partecipazione a fiere e mercati rionali dedicati alle produzioni agricole locali.

img_4557

Speriamo che la nostra idea venga condivisa e apprezzata dai frequentatori di queste realtà. Se si fermano a comprare il prodotto biologico locale, se amano comprare a km zero, se disertano i banchi del supermercato con zucchini, patate, mele, tutte rigorosamente uguali per acquistare dove le zucchine sono zucchine, le mele sono mele e ci sono solo in determinati momenti dell’anno, hanno tutti gli strumenti per comprendere il nostro messaggio e veicolare i nostri prodotti.

11753649_508167792693873_2409905900619295260_n

E ci daranno la forza per far crescere il nostro progetto di educazione alla sostenibilità.


Sei un artista o un artigiano o semplicemente ti occupi di sostenibilità e di realtà sostenibili? Vuoi che No Serial Number Italia dedichi uno spazio alla tua attività? Vuoi sottoporre a No Serial Number Italia un articolo? Scrivi a noserialnumberitaly@gmail.com

Puoi contattarci via Facebook e Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *