Piccole mani sperimentano … l’intreccio!

Tra le proposte della Fabbrica dei Giocattoli c’è l’intreccio.

foglia

Un Aiutante specializzato è a disposizione di voi bambini.

Voi direte: ma a cosa serve un aiutante specializzato in intreccio? Che significa poi intreccio?

prova-tre

 

Dunque partiamo dall’inizio: provate a pensare a un giorno in cui avete accompagnato i vostri genitori a fare spese. In che tipo di contenitori avete disposto gli acquisti?

Nella maggior parte dei casi in buste di plastica, a volte in buste di carta o in scatole di cartone.

Ecco, se provate a immaginare un mondo senza buste di plastica, qualche decina di anni fa – diciamo fino alla metà del secolo scorso –, i contenitori erano esclusivamente in materiali naturali di vario tipo e intrecciati secondo particolari tecniche, tramandate per millenni, di generazione in generazione.

intreccio

I cesti – piccoli, grandi, grandissimi, di fogge diverse secondo la destinazione – erano usati quotidianamente sia per andare a fare acquisti sia per andare a raccogliere l’insalata nell’orto so le uova nel pollaio.

E avevano almeno due grandi vantaggi: duravano anni e anni e non inquinavano!

Solitamente quando si parla di cesti si parla di cesti di vimine. Ma il vimine (ossia i rami di salice) è soltanto uno dei materiali con cui è possibile intrecciare.

salice

In realtà sono moltissimi i materiali da intreccio: salice, vitalba, vite, sambuco, nocciolo, ulivo castagno, olmo …).

salice-nocciolo

Nella Fabbrica dei Giocattoli, l’Aiutante specializzato ha organizzato un’area per mostrare a voi bambini le basi dell’intreccio.

prova-uno

Ha caricato una grande quantità di rami di salice – anzi di diversi tipi di salici (come si può osservare dai diversi colori della corteccia) –, di ulivo e di nocciolo, si è procurato alcuni rami e alcune basi, tagliando a fette il tronco di un albero. In questo modo ha riprodotto un ‘boschetto’.

Su questi rami stilizzati vi fa sperimentare l’intrecci insegnandovi come costruire con alcuni rametti di  salice una foglia, piccola o grande.

prova-tre

Non solo, ha ideato alcune basi per sperimentare l’intreccio anche su oggetti più grandi. Per permettere alle vostre piccole mani di provare nel migliore dei modi, vi fa tentare su forme curve ma non circolari (più difficili), ottenendo tra l’altro simpatici vassoi, perfetti per le fette di panettone durante le feste.

vassoi

Mentre osserva nascere i vostri lavoretti, spiega cos’è il salice, dove si trova, quali sono le specie più comuni. L’intreccio diventa un’occasione per guidarvi alla scoperta della natura e per scoprirne i segreti.

fiore

Foglia dopo foglia, gli alberi si riempiono, a volte anche di fiori, poi si svuotano di nuovo: la maggior parte di voi porta via con sé la fogliolina che hanno intrecciato (qualche volta un fiorellino), prima di passare ad un altro Aiutante e ad un altro materiale.

al-lavoro

TESTO E FOTO: No Serial Number


Sei un artista o un artigiano o semplicemente ti occupi di sostenibilità e di realtà sostenibili? Vuoi che No Serial Number Italia dedichi uno spazio alla tua attività? Vuoi sottoporre a No Serial Number Italia un articolo? Scrivi a noserialnumberitaly@gmail.com

Puoi contattarci via Facebook e Instagram

Un pensiero riguardo “Piccole mani sperimentano … l’intreccio!

I commenti sono chiusi.