Libri ed erbacce, due giorni in trasferta con la Libreria Caffeina

In libreria abbiamo selezionato i titoli … sembra facile! Ne selezioni uno, ne spuntano altri tre che vanno ad aggiungersi all’elenco. Viene quasi da pensare che i libri siano come le erbe che si sono meritate il peggiorativo proprio per la loro capacità di crescita e di adattamento nelle situazioni più disparate: ne togli una ne nascono (almeno) tre. 

Si potrebbe pensare che ne basti uno di libro che parla e descrive le erbacce. Nulla di più sbagliato: perché c’è modo e modo di parlare di erbacce, c’è modo e modo di disegnare, dipingere o anche fotografare le erbacce, c’è modo e modo di descriverle, c’è modo e modo di cucinarle. 

Quindi, i libri aumentano, come aumentano le erbacce nel giardino, nel campo spontaneo o nel cesto di chi ama raccoglierle (la busta di plastica è categoricamente messa al bando)! 

Siamo partiti con quattro scatoloni per raggiungere Bracciano dove stava per prendere il via il quarto raduno organizzato dall’associazione Semilune: due giornate di incontri, conferenze, workshop, ristorazione e artigianato.

Conosco bene i libri che escono fuori uno dopo l’altro dalle scatole ma, mentre ancora li stiamo sistemando, mi sorprendo a sfogliare un paio di titoli. E’ inutile, i libri sono una malattia!

Uno dei titoli è uscito da poco presso la casa Editrice Altreconomia. L’autrice, Paola della Pergola, parla tra poco nella sala per le conferenze, messa a disposizione dal Comune di Bracciano, il Chiostro degli Agostiniani . Mi affretto a raggiungerla, rimandando un giro tra gli artigiani presenti nelle piazze della manifestazione.

Come sempre accade in questi casi, dovendo suddividere il tempo tra lavoro (il tempo dedicato ai bambini, in questo caso con A caccia di erbacce!  passeggiata tra gli stand, osserviamo alcune cose e ne tralasciamo altre, incontriamo persone che non incontravamo da tempo e si rimane in ogni caso con l’idea di aver perso qualcosa!

Imperdibile l’incontro con Nico Solimano, i suoi cesti e le sue sperimentazioni … per questioni di spazio devo rinunciare ma già sto pensando ad eventuali contenitori per i libri in occasione del Caffeina Christmas Village.

 

Un’occasione imperdibile per osservare da vicino le creazioni di Quilting Tuscia, con la guida di Patrizia Menghi  (mi soffermo sui riquadri dedicati ai funghi, tema obbligato di stagione per la Tuscia non senza immortalare un quadretto delizioso con una casetta in miniatura).

Il prossimo appuntamento con Patrizia è dedicato alla programmazione di una mostra a tema natalizio. Abbiamo già trovato il titolo: Natale con le pezze   (veniteci a trovare a dicembre nella Libreria Caffeina!)

E’ imperdibile anche l’appuntamento con Silvana Potente  o, meglio, Tela e Gramigna. Le sue creazioni coniugano erbacce e tele antiche: incantevoli!

Tante le cose da vedere e de fare che dimentico persino di fotografare lo stand. Ma recupero a casa: il grembiule che assomiglia a un prato non poteva mancare alla mia collezione e ora fa bella mostra di sé all’entrata della cucina!

Per non parlare della rosa varietà Floribunda che ammiriamo nello stand del Vivaio La Birba di Orte e per la quale abbiamo già in mente una collocazione nel nostro giardino disordinato.

Proprio mentre ci stiamo avviando a riprendere la macchina, ci troviamo faccia a faccia con Franco  e scopriamo le sue nuove creazioni: piccoli sassi per raccontare in quadretti e segnalibri le favole, la natura, il paesaggio. Perché, come ama dire, i sassi lo chiamano, lui li raccoglie e con tanta pazienza li fa raccontare …

 

TESTO E FOTO: Rosa Rossi


Sei un artista o un artigiano o semplicemente ti occupi di sostenibilità e di realtà sostenibili? Vuoi che No Serial Number Italia dedichi uno spazio alla tua attività? Vuoi sottoporre a No Serial Number Italia un articolo? Scrivi a noserialnumberitaly@gmail.com

Puoi contattarci via Facebook e Instagram

  

Un pensiero riguardo “Libri ed erbacce, due giorni in trasferta con la Libreria Caffeina

I commenti sono chiusi.