L’Arte di unire le persone

Qualche giorno fa ci è stato sottoposto un articolo Francesco Salvatore, dedicato al programma delle attività dell’Associazione Arte Suoni Colori (Villa Oliveti di Rosciano). Accogliamo molto volentieri la richiesta. L’idea centrale del progetto è infatti quella di vivacizzare le piazze di paese, soprattutto quelle dei paesi di montagna che si vanno spopolando. Passando in rassegna i paesi protagonisti di questa rassegna, creo un ideale percorso che mi porta da Navelli, passando per Ofena e per la strada statale 602 (attraverso Forca di Penne, il punto più alto che collega il versante occidentale a quello orientale Est del Gruppo del Gran Sasso) a Brittoli, Montebello di Bertona e Carpineto della Nora, per poi scendere più a valle verso Rosciano. Vicinissimi in linea d’area un po’ più lontani seguendo le curve altimetriche! Diventerà presto un percorso per In viaggio con Al borgo antico – Navelli nell’Abruzzo montano! (Sono quindici anni che viviamo in Abruzzo e abbiamo ancora tantissimo da scoprire!)

***

Imbattersi nella piazza centrale di un paese – piccolo o grande – e trovarla vuota non è più una visione così rara, ma è difficile accantonare la sensazione di tristezza che ci comunica l’assenza di persone in un luogo che esiste esplicitamente per i suoi abitanti.

Rivitalizzare una piazza non è facile, ma l’Arte e la Tradizione possono farcela. Nascono allora le quattro giornate di animazione organizzate dall’Associazione Arte Suoni Colori di Villa Oliveti di Rosciano, rivolte a grandi e piccini e determinate a riportare al presente il vociare e le risate che hanno sempre animato le piazze.

D’altronde sin dalla sua nascita, alla fine del 2003, l’Associazione si è prefissa l’obiettivo di realizzare un percorso di crescita socio-culturale che coinvolga appieno il territorio e i suoi abitanti.

Quattro pomeriggi all’insegna dell’Arte, della condivisione e del divertimento, con l’intento di mettere in collegamento generazioni diverse e diffondere saperi e conoscenze di un tempo, rivisitate in chiave moderna per far sì che non vengano dimenticate.

Nonni e nipoti, adulti e bambini, ognuno con il proprio bagaglio unico di fantasia, esperienza e creatività.

Dal rapporto tra l’espressione artistica e le realtà della nostra regione nascono attività differenti, come il laboratorio di scultura (a cura di Antonio Di Biase) che rende protagonista la pietra della Majella o il laboratorio di fiber art (curato da Stefania Silvidii, presidentessa volontaria dell’Associazione) che recupera l’arte dell’uncinetto e la affianca agli ojos de dios, creando un suggestivo ponte con il Centro-America.

Non solo pittura e scultura, ma anche uno sguardo originale e interdisciplinare alla musica grazie al laboratorio di MusicArTerapia (a cura di Rogerio Celestino e Sara Tatoni) e un tuffo nella magica arte circense, inclusiva per natura, grazie ai membri della compagnia La Tenda in Circolo (Valentina Floro e Cristiano Coia), che chiuderanno la serie dei quattro incontri presentando le basi della giocoleria e dell’equilibrismo ai partecipanti, grandi e piccoli.

L’appuntamento è per il 5 ottobre nella piazza di Brittoli (Pe), poi il 6 ottobre all’ombra della Torre De Felice a Rosciano (Pe). Il 12 ottobre la musica riscuoterà la piazza di Carpineto della Nora (Pe), mentre il circo farà visita alla piazza di Montebello di Bertona (Pe) il 19 ottobre. 

La scelta dei luoghi unisce la volontà di mettere a frutto collaborazioni proficue iniziate sin dal 2011 (nel caso di Brittoli e Montebello) con l’intenzione di espandere la Rete (nel caso di Carpineto, novità di quest’anno) senza dimenticare il centro nevralgico delle attività dell’Associazione, Rosciano, punto di partenza di quest’avventura cominciata nel 2003.

Tutte le attività avranno inizio alle 15.30 e termineranno alle 18; la partecipazione è completamente gratuita. Per iscriversi basta compilare i moduli da ritirare presso le scuole e i Comuni coinvolti, oppure scaricarli online dal sito.

TESTO E FOTO: Francesco Salvatore
(fraaasa@gmail.com) 


Sei un artista o un artigiano? Ti occupi di sostenibilità e di realtà sostenibili? Vuoi che No Serial Number Italia dedichi uno spazio alla tua attività? Vuoi sottoporre a No Serial Number Italia un articolo? Scrivi a noserialnumberitaly@gmail.com

Puoi contattarci via Facebook e Instagram