La seconda settimana è rossa, parola di Camaleonte

Eccoci in 23!

Siamo tutti insieme per colorare modellare divertirci conoscere e conoscerci attraverso le arti visive.

Esprimere per educare, creare per imparare a conoscerci. Questi sono i valori alla base di questo centro estivo e del nostro lavoro insieme. Siamo alla seconda settimana di attività dedicata al rosso, quella dal 19 al 23 giugno.

La prima settimana era stata dedicata al giallo.

Non potevamo non affrontare questo splendido colore senza utilizzare la terra, ossia l’argilla.

Attenzione, potete vedere i nostri lavori in argilla in alcune foto, qui di seguito. foto  numero 6,7,8, 9

Vedete quello che abbiamo realizzato?

Vi sembra rosso? No, vero? Sembra piuttosto grigio.

Avete ragione! Sono i nostri animali, tazze, unicorni, cavalli, gatti creati dalla terra tra le nostre mani. Sono grigi, è vero.

Poi li abbiamo messi in forno e grazie alla cottura si sono colorati di rosso.

Per osservare questa magia – che accade mettendo tutto in forno a 900 C – dovete guardare il video. Ma anche guardando il video, sicuramente non riconoscete il rosso dei pennarelli, quello delle figure nei libri, quello dei giocattoli di plastica.

Sapete perché? Semplice! Perché quelli sono tutti rossi artificiali, mentre il rosso della nostra argilla cotta è una sfumatura assolutamente naturale, quella ottenuta dall’argilla prima modellata e poi cotta.

E grazie al vivere insieme in questa settimana e alla presenza di qualche animo un po’ indomito e scalpitante, mi è venuta l’ideala di condividere un momento per il gruppo.

Il momento è dedicato all’improvvisazione.

Abbiamo creato la nostra un’idea di gentilezza che abbiamo condiviso attraverso le immagini.

Grazie alla tecnica del Kamischibay abbiamo realizzato qualcosa che potesse essere individuale e   diventare un racconto collettivo.

Infatti, in chiusura di attività, finiti i nostri elaborati cartacei  e quelli di argilla, ci siamo salutati mettendoci intorno a Francesca Spaccia, operatrice teatrale, che ci ha permesso di conoscere questo splendido mondo espressivo legato al teatro, leggendo la nostra piccola creazione.

Grazie Francesca Spaccia

Il Camaleonte ringrazia te e tutti coloro che hanno scelto noi e la creatività come mezzo educativo per i propri figli.

TESTO E FOTO: Elisa Latini


Sei un artista o un artigiano o semplicemente ti occupi di sostenibilità e di realtà sostenibili? Vuoi che No Serial Number Italia dedichi uno spazio alla tua attività? Vuoi sottoporre a No Serial Number Italia un articolo? Scrivi a noserialnumberitaly@gmail.com

Puoi contattarci via Facebook e Instagram

Un pensiero riguardo “La seconda settimana è rossa, parola di Camaleonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *