Imparare a tessere: i primi passi con Il Mondo di Aracne

Con la carrellata di foto, complete di didascalia, e il veloce glossario che seguono, continua l’incontro di No Serial Number con il mondo della tessitura (inaugurato da una testimonianza di Alessandra Salino).

Un tempo la tessitura era un’attività fondamentale. L’accesso alle materie prime (i filati) era diretto e la presenza del telaio in casa, una consuetudine imprescindibile.

Tessere era un’attività riservata alle donne che provvedevano in questo modo ai tessuti per ogni necessità della famiglia.

Sicuramente fino alla prima metà del secolo scorso la tessitura casalinga era ancora una realtà, come testimoniano i bauli e le cassapanche piene di tessuti che ancora si trovano custoditi nelle case di famiglia, nelle campagne e nei paesi.

Esistevano poi le filande e le manifatture. Oggi l’industria tessile.

Seguire questa trasformazione significa ricostruire la storia di un settore importante della società e delle trasformazioni che hanno portato il singolo a perdere il controllo della produzione, dalle materie prime fino al manufatto, oggi sempre più spesso ottenuto da fibre sintetiche.

Nella testimonianza fotografica che segue, realizzata da Franca Fantuzzi, appassionata e instancabile protagonista di Il Mondo di Aracne, diamo una testimonianza ravvicinata di ciò che accade durante il primo contatto con il telaio e i filati.

Le foto sono state scattate durante il corso tenuto da Franca Fantuzzi a inizio giugno 2015 presso l’Ostello sul Tratturo (Navelli-Civitaretenga, AQ) e testimoniano il rinnovato interesse per il mondo della tessitura da parte di chi ritiene che l’accesso diretto alla conoscenza dei filati e al saper fare sia fondamentale in un mondo ormai dominato dalla produzione industriale, dal ricorso a materiali sintetici e dallo sfruttamento del lavoro, ‘in casa’ o in un ‘altrove’ che ci illude ma non tranquillizza. Sono questioni importanti che abbiamo cominciato ad affrontare nella nostra ricerca di percorsi sostenibili (ad esempio con l’intervista che Andrew Morgan ci ha rilasciato, sul suo documentario The True Cost, e che appare nella seconda uscita del magazine) e che continueremo ad affrontare con aiuto delle esperienze e delle testimonianze dei nostri lettori ed amici.

1. si inizia con la progettazione, su carta, del manufatto tessile da realizzare: prime nozioni.

tessitura-1

2. preparazione dell’ordito, in base al progetto su carta, realizzato usando l’orditoio da tavolo.

tessitura-2

2 bis. preparazione dell’ordito, in base al progetto su carta, realizzato usando l’orditoio da tavolo.

tessitura-2-bis

 

3. dopo la preparazione sull’orditoio, si pone l’ordito sul subbio posteriore del telaio.

tessitura-3

4. fili d’ordito inserite nelle maglie dei licci.

tessitura-4

5. rimettaggio dell’ordito nelle maglie dei licci del telaio seguendo il progetto.

tessitura-5

6. dopo il rimettaggio dell’ordito sulle maglie dei licci si passano i fili nei denti del pettine.

tessitura-6

7. legatura dell’ordito sul subbio anteriore del telaio.

tessitura-7

8. orditura completata e spola della trama pronta per tessere.

tessitura-8

9. si smonta il tessuto realizzato con la tecnica della tela e i suoi derivati ottenuta seguendo il progetto.

tessitura-9

10. progetto tessile su carta con il “colore”.

tessitura-10

11. preparazione dell’ordito per il progetto scozzese.

tessitura-11

12. tessitura della saia 2/2 su progetto scozzese per ottenere il “tartan”.

tessitura-12

13. il cambio del colore durante la lavorazione di una saia 2/2.

tessitura-13

14. si smonta dal telaio il tessuto realizzato con progetto scozzese.

tessitura-14

15. dopo aver tessuto un “tartan” e smontato il lavoro dal telaio si eseguono le rifiniture.

tessitura-15

16. realizzazione delle frange.

tessitura-16

Glossario

  • Liccio: cornice del telaio che sostiene le maglie attraverso le quali si inseriscono i fili dell’ordito.
  • Ordito: serie verticale dei fili presenti in un tessuto.
  • Orditoio: strumento per la preparazione dell’ordito.
  • Rimettaggio: schema grafico che rappresenta come si montano i fili dell’ordito nelle maglie dei licci.
  • Saia: tessuto che presenta una lavorazione in diagonale.
  • Subbio: parte del telaio su cui si avvolgono l’ordito e il tessuto realizzato.
  • Tela: tessuto base che si ottiene intrecciando i fili dell’ordito con quelli della trama.
  • Trama: serie orizzontale dei fili presenti in un tessuto.

Connettiti con Franca anche tramite la sua pagina Facebook

Testo: No Serial Number


Sei un artista o un artigiano o semplicemente ti occupi di sostenibilità e di realtà sostenibili? Vuoi che No Serial Number Italia dedichi uno spazio alla tua attività? Vuoi sottoporre a No Serial Number Italia un articolo? Scrivi a noserialnumberitaly@gmail.com

Puoi contattarci via Facebook e Instagram

 

Un pensiero riguardo “Imparare a tessere: i primi passi con Il Mondo di Aracne

I commenti sono chiusi.