Una nuova formula per il Village: il Natale Naturale

Natale si avvicina. Mancano alcuni mesi, è vero.

Ma vogliamo proporvi di aiutarci a prepararlo per realizzare una formula nuova.

Il nostro e vostro Village deve diventare un esempio di ‘economia del futuro’.

Guardando indietro (il Natale dei nonni), lasciandoci alle spalle il Natale dei genitori (quello consumistico, dell’usa e getta), vogliamo realizzare insieme a voi il Natale dei bambini di oggi che saranno i genitori di domani. Un Natale sostenibile, ispirato a due idee:

  • meglio recuperare che gettare.
  • meglio dare sfogo alla fantasia (armati di aghi, matite, colla, ecc.) che comprare oggetti fatti chissà come, dove e da chi.

Come fare?

Ecco le idee guida:

FASE 1

  • frugare (in soffitta, in cantina, nel baule della nonna, nel cesto di lavoro della zia, nelle scatole accatastate nello stanzino o nel garage)
  • chiedere aiuto (agli artigiani – sarta. Modista, cestaio, rilegatore, corniciaio, insomma a tutti quelli che conoscete),
  • recuperare (tessuti, cartone, filati, spaghi, corde, carta, e ogni altro materiale che può tornare a nuova vita)

FASE 2

  • progettare,
  • accomodare
  • modificare,
  • riutilizzare.

Cosa fare?

A ogni inizio mese, noi di Caffeina lanciamo una richiesta: cercare, raccogliere e sistemare oggetti inutilizzati, abbandonati e destinati al macero per recuperarli. Avrete contribuito a salvare da una fine certa materiali ancora utilizzabili che, grazie a voi, avranno una nuova destinazione!

Una volta recuperati e sistemati (puliti e organizzati in scatole o buste) li potete consegnare nei nostri punti di raccolta (Libreria Caffeina, Via Cavour 9, Viterbo – Circoli Cittadino Viterbo, Via dei Pellegrini 23, Viterbo).

Siete di Viterbo? E’ facile, passate a trovarci e noi li prendiamo in consegna.

Siete dei paesi vicini? Alla prima occasione, passate da noi!
Siete di luoghi lontani? Ci sono varie opportunità: diffondete la voce che dovete consegnare un passo a Caffeina tra i vostri amici e conoscenti. Appena trovate qualcuno che, per un motivo o per un altro, deve passare per Viterbo chiedetegli la cortesia di passare a trovarci!

Non trovate nessuno che possa consegnarli ma avete scoperto un tesoro in cantina e non volete rinunciare alla possibilità di partecipare alla sfida di un evento sostenibile?

Speditecelo (a vostre spese: per voi sarà l’unica spesa da sostenere, per noi sarebbe una spesa impossibile da affrontare. Siete tanti, tantissimi e se ognuno di voi spedisce un pacco una piccola spesa diventa una spesa enorme).

Per realizzare la seconda fase, avremo bisogno di appassionati e creativi capaci di trasformare i materiali raccolti in addobbi per il Village.
Il Village – presepe, casa di Babbo Natale, villaggio degli elfi, fabbrica dei giocattoli, ecc. – ha bisogno di un arredo nuovo, di nuovi accessori, di una veste rinnovata. Sarà completamente vestito a festa, moderno, modernissimo anzi già proiettato nel futuro. E tutto, interamente sostenibile. Gli ingredienti? Il vostro prezioso lavoro di ricerca e raccolta, il lavoro di mani sapienti che hanno voglia di diventare protagoniste con i loro manufatti, l’organizzazione degli spazi a cura dello staff di Caffeina.

E già sappiamo che il giorno dell’apertura sarete in tantissimi a venire a trovarci.

E sarà una tale novità che la formula del nostro Natale sostenibile diventerà un modello per tanti altri eventi, in tanti altri luoghi.

 

FOTO E TESTO: Rosa Rossi –