Ecco com’è nata La Fabbrica dei Giocattoli

Tanti di voi ormai sanno che No Serial Number Italia organizza La Fabbrica dei Giocattoli, una delle attrazioni che si svolgeranno durante il Caffeina Christmas Village, dal 2 dicembre all’8 gennaio a Viterbo. Il Village è una novità nel panorama del marchio Caffeina, che organizza un Festival letterario giunto al decimo anno e che si propone di arricchire il suo ventaglio di proposte di anno in anno, per fare della Viterbo medievale una città che attragga turismo in ogni periodo dell’anno.

img_7570

Quando ci è arrivata la proposta di occuparci della Fabbrica dei Giocattoli la nostra prima domanda è stata:

‘Possiamo proporre una fabbrica di giocattoli sostenibili?’

giochi-testa-di-rapa

E abbiamo chiarito cosa intendiamo per sostenibile, perché oggi non è facile pensare ai giocattoli in termini di sostenibilità tanto è diventata abitudine acquistare giocattoli confezionati e assemblati chissà come, dove e da chi, spesso senza controllo sui materiali utilizzati e sulla sicurezza dei bambini che li useranno. Dunque, nel nostro immaginario, abbiamo ideato questo spazio come il luogo dove riscoprire e utilizzare materiali, di tutti i tipi: materiali vegetali (legno, ghiande, noci, foglie, tappi di sughero, …); carta, cartoncino, cartone; materiali da intrecciare (vimini, lana …), scampoli di tessuti (grandi, piccoli, di tutti i colori), morbido feltro di tanti colori. Quindi, tutti materiali da cercare in giro per boschi, da cui rifornirsi presso amiche sarte o feltraie (di quelle che conoscono il gregge di cui lavorano la lana!) o materiali di recupero da riciclare in modo costruttivo e divertente.

tappi

img_7381

Perché siamo convinti che i bambini si divertano moltissimo a vedere nascere un oggetto, un pupazzetto, un animaletto da qualche avanzo e che la loro fantasia e creatività abbia solo bisogno di un via!

In accordo con gli organizzatori su questo aspetto fondamentale, è cominciato il lavoro!

La cosa più importante è stata convincere i nostri amici artigiani, anzi più artisti che artigiani, a scommettere su questo progetto!

Ma, si sa, gli artisti sono un po’ folli – già il fatto di vivere di arte e artigianato, la dice lunga -, amano le sfide e questa sembrava fatta proprio per loro! Detto fatto, li abbiamo trasformati in una bella squadra di ‘aiutanti di Babbo Natale’ che ormai da tempo lavora a mettere insieme i materiali per le dimostrazioni, i workshop e gli spazi giochi che, ve lo possiamo garantire, saranno ambientati in locali magnifici!

Le idee e i progetti per trasformare tutti questi materiali in qualcosa di originale non mancano di certo.

alessandra-comolla-7

A poco più di un mese dall’inizio del Village, i materiali, gli schizzi e i prototipi stanno invadendo case e lavoratori, pronti a partire per Viterbo al momento opportuno!

img_7748

Verso fine novembre i locali dell’ex-ristorante La Zazzera, concessi per l’occasione a Caffeina dal Comune di Viterbo, accoglieranno la nostra squadra, determinata a realizzare un allestimento in tema con il loro lavoro!

entrata

 

E cosa accadrà negli spazi della Fabbrica dei Giocattoli?

lato-lungo-verso-cortile

Ne faremo di tutti i colori! Pupazzi, animaletti, cestini e barchette, bamboline, bambolotti, marziani o robot … insomma tutto quello che uscirà dalla fantasia de bambini sotto la guida esperta degli ‘aiutanti di babbo Natale’ che sono al lavoro per raccogliere i materiali (la lana dal gregge di Babbo Natale, le ghiande, le noci e tanta altro dai boschi di Babbo Natale, carta, cartone e cartoncino dai depositi di Babbo Natale, perché Babbo Natale conserva tutto e recupera tutto …) e per preparare tutto l’occorrente per l’allestimento.

diana2

Ci saranno anche momenti dedicati al gioco: in una grande sala addobbata, ci sarà  a disposizione dei visitatori un’intera collezione di giochi di abilità antichi con cui esercitarsi! E in un’altra ala creeremo uno spazio per brevi spettacoli di burattini e marionette da non perdere assolutamente!

E l’area dei workshop si affaccia su un luogo incantato: Il bosco che non c’è! Un magnifico percorso tra luci, piante e personaggi dei boschi creato dal Bosco didattico di Soriano nel Cimino: chi altri poteva accettare la fida di farvi entrare in un cortile medievale che sembra un bosco in miniatura racchiuso tra antiche mura?

img_7337

Una bella sfida, nel complesso! Perché andare controcorrente in clima natalizio non è facile!

Grazie a Caffeina che ci ha dato questa opportunità e grazie a tutti coloro – tantissimi e tantissime scuole! – che stanno già prenotando per visitare il Village!


Sei un artista o un artigiano o semplicemente ti occupi di sostenibilità e di realtà sostenibili? Vuoi che No Serial Number Italia dedichi uno spazio alla tua attività? Vuoi sottoporre a No Serial Number Italia un articolo? Scrivi a noserialnumberitaly@gmail.com

Puoi contattarci via Facebook e Instagram

2 pensieri riguardo “Ecco com’è nata La Fabbrica dei Giocattoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *