Mezzo metro di terra e alcuni semi. Cronaca fotografica di venti giorni di maggio

Questa è la storia di un vaso da fiori. L’anno scorso, a maggio, visitando Farfa in fiore ho comprato due piantine di nasturzi in fiore (uno giallo e uno arancio) da un’espositrice ‘giardiniera’. Le due piantine hanno fatto fiori a profusione fino a inizio ottobre, acclimatandosi bene nel mio giardino disordinato, a 850 m slm. Avrei… Read More Mezzo metro di terra e alcuni semi. Cronaca fotografica di venti giorni di maggio

Appuntamenti di primavera con ‘Mangiare i territori’

Poco più di un mese fa abbiamo presentato un progetto dal titolo provocatorio: Mangiare i territori. Volutamente l’espressione che dà il titolo al progetto sottintende il vero oggetto (i prodotti locali, spontanei e coltivati). L’effetto sorpresa, in tal modo, è assicurato. Il progetto, grazie all’entusiasmo instancabile di Pietro Ganni, cuoco ricercatore, mediatore gastronomico e ideatore… Read More Appuntamenti di primavera con ‘Mangiare i territori’

Natura e arte: dalla fusaggine al carboncino …

Qualche tempo fa, in occasione di una passeggiata di fine autunno, incontrando un grande arbusto di fusaggine ho scritto un breve resoconto di quella passeggiata. Della fusaggine non sapevo molto altro oltre a quello che ho scritto in quelle poche righe (anzi, per la verità lo conoscevo come “cappello del prete”). Qualche giorno fa, nel… Read More Natura e arte: dalla fusaggine al carboncino …

‘Assomiglia alla plantago, ma penso che non sia lei …’

Immaginatevi una plantago (piantaggine, ndr.) con le foglie più tenere e più grandi (forse una sotto-specie?), con i fiori color bordeaux e gli steli belli succosi, non secchi come la plantago che conosco. Cosa ne facevo? Strappavo gli steli e li succhiavo, il gusto era buono, un po’ acidulo, e toglieva la sete. Immaginavo di… Read More ‘Assomiglia alla plantago, ma penso che non sia lei …’

Due giorni di Erbacce e dintorni a Bracciano (Roma)

Un gruppo Facebook con migliaia e migliaia di aderenti accomunati dalla passione per le piante: Erbacce e dintorni nasce così, da un’idea di Roberta Rossini. Dal momento dell’apertura, si allarga velocemente a una comunità virtuale molto attiva che si scambia foto, si interroga, cerca di sciogliere dubbi, si confronta sulla base delle proprie conoscenze e… Read More Due giorni di Erbacce e dintorni a Bracciano (Roma)

Le ‘erbacce’ di una vita. Il dialogo 5 (il filo dei ricordi)

Paola V.: Pratolina per fare le collanine. Bocca di leone: aprivo e chiudevo la bocca facendola parlare. Piantaggine: con gli steli costruivo delle seggioline. Papyra R.: 1. TARASSACO … anche se io lo chiamavo con il nome francese (sono nata a Parigi) … “LE PISSENLIT” (piscialetto) …. ed è tutto dire. I miei genitori lo… Read More Le ‘erbacce’ di una vita. Il dialogo 5 (il filo dei ricordi)

Le ‘erbacce’ di una vita. Dialogo 4 (il filo dei ricordi)

Anna P.: I gambi delle foglie di ZUCCA: mi divertivo a soffiarci dentro. Ne usciva un suono di tromba e con mio fratello facevamo un concerto. Anche il FICO per me era irresistibile: mangiavo i fichi e ‘sgaiattolavo’ sui rami. C’era anche un pioppo una volta (da 50 anni non c’è più) e con le… Read More Le ‘erbacce’ di una vita. Dialogo 4 (il filo dei ricordi)