Giornata di novembre

E’ un mese un po’ speciale novembre, sempre in bilico tra un clima ancora tiepido e i primi freddi intensi dell’inverno.

Si alternano giornate di sole a giornate di pioggia.

Se poi le giornate sono luminose i colori sono speciali. Sono gli ultimi prima dell’uniformità invernale, ma del tutto speciali.

E quando sono luminose e arriva il vento di tramontana, la luce è più chiara ma il freddo si fa intenso.

Quando capita di fare una passeggiata, si riescono a cogliere immagini preziose.

Come l’albero di cachi (Diospyros kaki) che all’improvviso nella notte perde tutte le foglie – un tappeto fiammeggiante ai suoi piedi – ma conserva una splendida chioma di frutti. Sono troppo alti per essere raccolti e rimangono a disposizione di insetti e uccelli per parecchio tempo.

O l’ombrella di minuscoli fiori di carota selvatica (daucus carota) che si è arrossata, forse per il freddo!

O ancora un prato di foglie di ciclamini. I fiori non ci sono più ma le foglie tappezzano completamente il terreno con il loro particolare verde screziato.

E tra le imposte di una finestra esposta al sole, al calduccio, una schiera compatta di coccinelle!

Solo una passeggiata di novembre … ma un po’ speciale perché gli alberi, i frutti, i ciclamini sono parte integrante dei miei ricordi, sono lì da decenni, rassicuranti, anche se le occasioni di visitarli più rare.

E ritornare con un grande cesto di melograne per i succhi (ma con in mente i prossimi esperimenti di tintura e stampa!) e un vassoio di cachi (che per la verità dovrei accuratamente evitare!) è sempre un’esperienza incomparabile!

 

TESTO E FOTO: Rosa Rossi


Sei un artista o un artigiano o semplicemente ti occupi di sostenibilità e di realtà sostenibili? Vuoi che No Serial Number Italia dedichi uno spazio alla tua attività? Vuoi sottoporre a No Serial Number Italia un articolo? Scrivi a noserialnumberitaly@gmail.com

Puoi contattarci via Facebook e Instagram